ITS Maker: fare, oltre che studiare

studiare

 

Non solo studiare. Quest’anno abbiamo scelto di raccontare ITS Maker attraverso una singola frase: “Non fermarti alla teoria”. Come la raccontiamo? Dando voce ai nostri studenti e alla loro esperienza sul campo.

 

Studiare è importante ma non basta

Uma Spina Vanita, 22 anni, dopo il diploma si è iscritta a Ingegneria Meccanica, dove ha studiato per due anni.All’università non avevo la possibilità di vedere cosa stavo studiando”, ha raccontato. Così ha cercato una strada più concreta e sicura per la sua formazione, ed ha scoperto il corso ITS Maker in Progettazione Meccanica, a Modena.

 

Quale valore aggiunto ha trovato Uma in ITS Maker rispetto all’Università? La possibilità di fare, oltre che di studiare. L’offerta formativa di ITS Maker è caratterizzata proprio da una didattica fortemente laboratoriale e pratica. Oggi Uma sta svolgendo uno stage presso Ferrari. Un’opportunità molto formativa.

 

Cosa differenzia ITS Maker da altri percorsi formativi?

Delle 2.000 ore di corso, il 40% del monte ore totale dei corsi ITS Maker è dedicato a tirocini nelle più importanti imprese del territorio. Esperienze a cui gli studenti arrivano già preparati: oltre il 70% delle docenze è affidato infatti a professionisti del mondo del lavoro.

In ITS Maker molti professori vengono dalle aziende; così hanno la possibilità di spiegarci le sfide che intraprendono ogni giorno ed insegnarci come affrontarle”, ha spiegato Uma nell’intervista.
Con un percorso di questo tipo, è facile comprendere come l’inserimento in azienda sia un passaggio quasi naturale.

ITS: l’accademia di Meccanica Avanzata che accompagna gli studenti nel mondo del lavoro grazie a una preparazione tecnica d’eccellenza.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici nella nostra sezione news e blog o sul nostro canale Youtube.