Tecnico Superiore
per materiali compositi
e la stampa 3D

SEDE DI FORNOVO TARO

Edizione 2018-2020 Rif PA 2018-9553/RER
Edizione 2019-2021 Rif PA 2019-12300/RER

Tecnico Superiore
per materiali compositi
e la stampa 3D

SEDE DI FORNOVO TARO

Edizione 2018-2020 Rif PA 2018-9553/RER
Edizione 2019-2021 Rif PA 2019-12300/RER

Ambito occupazionale

Il Tecnico Superiore per i materiali compositi e la stampa 3D possiede competenze specialistiche fortemente richieste nei settori di sviluppo di materiali e componenti ad alte prestazioni: motorsport, automotive, aerospaziale, aeronautica, biomedicale, sportivo, meccanica avanzata. E’ una figura tecnica specializzata in grado di inserirsi nelle aree di progettazione, industrializzazione di prodotto, programmazione della produzione, controllo qualità e testing, ricerca e sviluppo, reparti produttivi specializzati.

Profilo professionale

Il Tecnico Superiore per i materiali compositi e la stampa 3D è una figura altamente qualificata in grado di intervenire nelle diverse fasi di progettazione e sviluppo di prodotti ad elevate prestazioni. E’ in grado di utilizzare software di modellazione CAD e di simulazione per lo studio progettuale, conosce le più avanzate tecnologie produttive nei settori delle lavorazioni meccaniche e dell’impiego di nuovi materiali (materiali compositi in fibra di carbonio; metalli, polimeri e resine per la produzione additiva). E’ in grado di applicare tecnologie di controllo qualità e di testing sui componenti e di operare nell’area ricerca e sviluppo. Possiede competenze di programmazione della produzione per l’ottimizzazione dei processi produttivi aziendali.

Sbocchi occupazionali

Disegnatore/progettista ufficio tecnico - Tecnico progettazione e lavorazione materiali compositi - Tecnico processi di stampaggio 3D - Addetto programmazione della produzione - Addetto all’industrializzazione di prodotto - Tecnico controllo qualità prodotto e processi - Tecnico area ricerca e sviluppo

Sede di svolgimento

Fondazione ITS MAKER:
sede di Fornovo di Taro (PR)

Via Nazionale 8 – 43045
0521 226500 / 349 9300556
sedefornovo@itsmaker.it sedefornovopr@pec.itsmaker.it

Durata

2000 ore di cui 760 di tirocinio formativo in azienda.

Mobilità in Europa

Il corso offre la possibilità di trascorrere periodi di tirocinio all’estero sia come attività curriculare (stage) sia come attività extracurriculare (nel periodo estivo e al di fuori delle ore del percorso formativo).

Le docenze

Il corso offre la possibilità di trascorrere periodi di tirocinio all’estero sia come attività curriculare (stage) sia come attività extracurriculare (nel periodo estivo e al di fuori delle ore del percorso formativo).

98%

Percentuale dei diplomati dei corsi ITS MAKER che sono oggi occupati
e lavorano in aziende del settore con ruoli coerenti al profilo.

PRE-ISCRIVITI

I docenti del corso

Il corso offre la possibilità di trascorrere periodi di tirocinio all’estero sia come attività curriculare (stage) sia come attività extracurriculare (nel periodo estivo e al di fuori delle ore del percorso formativo).

Chiara Pernechele
  • Leggi la biografia

    Chiara Pernechele si laurea  in fisica presso l’Università degli Studi di Parma, nel 2004, consegue il Dottorato in Scienza e Tecnologia dei Materiali Innovativi nel 2007 e comincia la sua attività di ricerca nell’ambito della fisica dei materiali nanostrutturati. Dal 2014 a oggi è Ricercatore di Laboratorio presso Dallara Automobili S.p.A e lavora nel centro di ricerca Dallara Advanced Research Center in Composites (DARC), dove coordina le attività del laboratorio di Mechanical Testing e segue le attività di ricerca e di caratterizzazione meccanica, termica e termomeccanica di materiali compositi innovativi in fibra di carbonio. Tra le attività di interesse spiccano lo studio e lo sviluppo di materiali compositi innovativi nanomodificati e nanofunzionalizzati.

Giovanni Granari
  • Leggi la biografia

    Giovanni Granari è nato nel 1968. Dopo il diploma di perito meccanico ha conseguito la Laurea in Ingegneria meccanica. Ha maturato esperienza come project manager nel settore automotive e componenti in materiale composito, come responsabile ufficio tecnico di cantiere di yacht in vetroresina e come insegnante di meccanica, tecnologia e disegno tecnico. In qualità di ingegnere libero professionista si occupa di progettazione e industrializzazione di parti in materiale composito per automotive, automobili sportive, treni ad alta velocità, mezzi di trasporto e componentistica industriale. Ha partecipato a numerosi progetti, per il settore automotive e trasporti in genere, di parti in fibra di vetro e fibra di carbonio, incluso per i primari costruttori di automobili (Ferrari, Porsche, Dallara, Lamborghini, Maserati), nonché treni ad alta velocità, autobus, veicoli industriali e agricultural.

Ottavio Di Braccio
  • Leggi la biografia

    Sono nato a L’Aquila nel 1987. Dopo la Maturità scientifica e la Laurea triennale, ho conseguito anche quella Magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni con votazione 109/110. Docente di Informatica, attualmente, presso l'I.I.S.S. "C. E. Gadda" di Fornovo di Taro (PR). Prima di dedicarmi all’insegnamento, ho lavorato presso PosteMobile Spa a Roma, come Fraud Analyst e presso Gran Sasso Energie srl, nel settore tecnico. Caparbio, dinamico, intraprendente dallo spirito creativo, sono appassionato di tecnologia, del mondo dei motori e del fai da te. Amo viaggiare e fare sport.

Alessandro Pirondi
  • Leggi la biografia

    Dal gennaio 2017 è Professore Ordinario per l'insegmanto di Progettazione meccanica e Costruzione di macchine presso il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell'Università di Parma. Le attività di ricerca riguardano il danneggiamento e la meccanica della frattura nella valutazione dell'integrità di materiali e strutture, la progettazione meccanica del packaging elettronico, la progettazione di componenti meccanici. È autore di oltre 200 tra lavori su rivista e memorie a convegni. Nel 2002 ha vinto il premio dell'ASTM per il miglior articolo su Journal of Testing and Evaluation per la memoria "J-integral evaluation of single-edge notched specimens under mixed-mode I/II loading". Dal 2001 fa parte del Collegio dei docenti del dottorato in Ingegneria Industriale, Università di Parma. Dal 1995 è membro dell'Associazione Italiana per l'Analisi delle Sollecitazioni (AIAS) e del Gruppo Italiano Frattura (IGF).

Philippe Bahbout

La didattica

  • Il corso di durata biennale si rivolge a 22 diplomati della scuola secondaria superiore.
  • Si articola in quattro semestri per un totale di circa 2000 ore di cui 760 ore di stage/project work presso le più importanti aziende del territorio che impiegano tecnologie innovative per la produzione di materiali compositi nei settori automotive (da motorsport a produzione stradale), aereonautico e aerospaziale.
  • Prevede l'attivazione di corsi iniziali di riallineamento -extra curricolari- di disegno tecnico e lettura del disegno meccanico, chimica dei materiali, tecnologia meccanica, matematica e lingua inglese.
  • Ha frequenza obbligatoria con una partecipazione minima dell'80% del monte ore totale.
  • Il corso è gratuito ad eccezione di un contributo all’ammissione di 200 euro.
  • È incentrato su una didattica di tipo pratico-laboratoriale che prevede l'alternanza di lezioni teoriche in aula e in azienda, esercitazioni e lavori di gruppo in laboratori con software specialistici.
  • Prevede visite guidate e testimonianze in collaborazione con le più importanti aziende del settore motorsport del territorio emiliano-romagnolo.

Caratteristiche specifiche

I CONTENUTI PRINCIPALI
SERVIZI CONVITTUALI
LABORATORIO MATERIALI COMPOSITI
LABORATORIO INFORMATICO

La formalizzazione delle competenze

È previsto un esame finale, al superamento del quale viene rilasciato un diploma di Tecnico Superiore per l’innovazione di processi e prodotti meccanici (V livello EQF) rilasciato dal MIUR.
Il diploma rilasciato consente l’accesso ai pubblici concorsi ed è equiparato al periodo di praticantato richiesto per partecipare agli esami di stato di abilitazione alla professione di Perito Industriale.

Faculty

La Fondazione ITS MAKER accoglie per le quattro sedi di Bologna, Modena, Reggio Emilia e Fornovo (PR) le candidature dei docenti che intendono proporsi secondo l’avviso formatori.

I docenti dovranno avere maturato nelle aree disciplinari del corso per cui si candidano almeno:

  • cinque anni di esperienza, se di provenienza dal mondo del lavoro,
  • tre anni di esperienza di insegnamento, se provenienti da mondo Scuola, Università e FP

I docenti che intendono candidarsi, sono pregati di SCARICARE LA DOMANDA e inviare i documenti richiesti all’indirizzo della sede per cui intendono candidarsi.

Avviso Pubblico Formatori